Consigli utili

Come deve essere un materasso per riposare bene?

Come deve essere un materasso per riposare bene

Al di là delle misure letto matrimoniale, chiunque desideri riposare bene, deve acquistare il materasso ideale.

Siccome la maggior parte delle persone tendono a dormire su un fianco, con la pressione su bacino e spalle che aumenta sette volte, il materasso dovrebbe modellarsi alla forma del corpo in modo adeguato. I migliori modelli in tal senso sono i memory foam, ma anche i materassi ibridi.

Invece, le persone che dormono in posizione supina, ossia a pancia in su, necessitano di sostegno adeguato alla colonna vertebrale, in tal caso alla parte inferiore.

Quindi, per dormire sulla schiena, è necessario un materasso che supporti la zona lombare, permettendo in questo modo ai muscoli il migliore rilassamento e di mantenere la colonna vertebrale nella sua curva naturale.

Se si opta per un materasso eccessivamente morbido, la parte bassa della schiena potrebbe assumere una posizione non naturale, mentre un materasso troppo duro irrigidisce i muscoli lombari. 

La scelta migliore è, quindi, un materasso medio-rigido, come i memory foam o i materassi in lattice naturale, i quali si conformano alla colonna vertebrale e alla regione lombare.

Per quanto riguarda le persone che amano dormire a pancia in giù, la superficie del materasso deve essere rigida per permettere al torace o ai fianchi un affondo maggiore rispetto al resto del corpo, evitando così il mal di schiena. In questo caso, un materasso a molle o in lattice è l’ideale.

Anche il peso corporeo va considerato per la scelta del materasso ideale per riposare bene. Ecco di seguito quali sono i nostri consigli in merito: 

  • per un peso inferiore ai 55 kg, il materasso deve essere morbido;
  • per un peso tra i 55 e gli 85 kg, optare per un materasso con rigidità e portanza medie;
  • per un peso oltre gli 85 kg, scegliere un materasso maggiormente rigido e piuttosto alto.

Qual è il materasso migliore per il mal di schiena?

Un disturbo come quello del mal di schiena è ormai molto diffuso. I fattori e le cause possono essere diversi. Anche se può essere trattato a livello medico, la prevenzione resta fondamentale.

La scelta del materasso rientra in questa categoria, visto che un essere umano trascorre 1/3 del suo tempo a letto e spesso in posizioni che non si possono definire propriamente comode.

Conosciuto anche col nome di viscoelastico, il memory foam è una tipologia di materasso esistente in commercio da quasi 40 anni.

Le sue caratteristiche principali sono comodità e grande aderenza al corpo e, quindi, è senza dubbio il materasso ideale per coloro che soffrono di mal di schiena.

Spesso le aziende produttrici, per correggerne la rigidità, lo combinano con altri strati di materiali oppure con diverse strutture di alveolazione. Il profilo del corpo si appoggia totalmente e non restituisce troppa elasticità in più punti.

Che materasso consiglia l’ortopedico?

Il materasso che viene consigliato da quasi tutti gli ortopedici deve avere zone di portanza differenziata e con una rigidità media o medio-alta. In questo modo alla colonna vertebrale viene garantito il giusto sostegno e morbidezza, restando dritta durante il sonno.

I materassi in memory foam, grazie alla morbidezza dello strato superiore, sono la scelta ideale per coloro che amano dormire lateralmente in quanto alleviano i punti di pressione e garantiscono una maggiore distribuzione del peso.

Quindi, i materassi ortopedici sono quelli che offrono maggiormente supporto, oltre a migliorare la postura e a dare sollievo alla schiena.

Perché il materasso fa male alla schiena?

Un materasso può essere deleterio alla schiena per due motivi: è troppo vecchio oppure è stato appena acquistato.

Cambiandolo, quindi, il problema non si risolve? Assolutamente no! È un fastidio soltanto momentaneo, a meno che il mal di schiena non sia associato a qualche patologia, tipo lordosi, ernia, scoliosi, ecc.

Un materasso nuovo, inizialmente, provoca mal di schiena perché si è passati dal vecchio materasso, magari usato per molti anni, che conosceva il corpo.

Per quale motivo, quindi, il nuovo materasso lascia quella fastidiosa sensazione di dolore alla schiena al mattino? Si tratta di un materasso appena acquistato, di ultima generazione e prodotto per offrire un riposo più confortevole usando le moderne tecnologie.

Per fortuna, i materassi di ultima generazione si adattano molto in fretta alle curve del corpo di chi li utilizza, anche se nell’attesa i mal di schiena potrebbero presentarsi a ogni risveglio al mattino.

Bisogna soltanto avere pazienza e aspettare che passi il cosiddetto “periodo di adattamento”, ossia quel lasso temporale che necessita al materasso di imparare la forma corporea di chi lo usa.

Quale materasso per mal di schiena e cervicale? 

Il mal di schiena e cervicale sono due condizioni fisiche dovute, a volte, al materasso su cui si dorme. Per rimediare, ci sono alcune indicazioni da seguire.

Se, durante il giorno, è molto facile tenere sotto controllo la propria postura, durante il sonno l’alleato migliore è proprio il materasso. Da qui si capisce quanto sia fondamentale scegliere quello giusto per evitare di svegliarsi al mattino con dolori alla schiena o cervicali.

Ma quale materasso scegliere in questi casi? In passato, era opinione diffusa che i materassi rigidi fossero i migliori in tal senso ma, in realtà, l’eccessiva durezza non accompagna le curve naturali del corpo umano, aumentando eccessivamente la tensione dei muscoli.

Contrariamente, un materasso troppo morbido non offre adeguato sostegno poiché il corpo umano tende ad affondarci dentro.

Quindi, qual è la soluzione ideale per mal di schiena e dolori cervicali? Un materasso di consistenza media, il quale riesce a distribuire in modo corretto il peso corporeo e mantiene la colonna vertebrale allineata.

Ovviamente, tutto dipende dalla corporatura, dal peso e dalla posizione che viene assunta durante il sonno. Vediamo quali sono i modelli di materassi a cui affidarsi:

  • Memory foam: sono gli ideali per chi, al risveglio, accusa dolori alla schiena o cervicali. Il materiale con cui vengono prodotti si adatta alle forme del corpo umano, mantenendo in posizione corretta la colonna vertebrale durante il sonno.
  • Water foam: una scelta giusta che si basa, però, sulla composizione e la proporzione tra materiali diversi.
  • Lattice: queste tipologie di materassi vengono realizzati con materiali elastici e ipoallergenici, offrendo grande comfort.

In conclusione, chi soffre di mal di schiena o dolori cervicali, dovrebbe prendere in considerazioni le tipologie di materassi di cui sopra.