Consigli utili

Come fare manutenzione alla piscina

Come fare manutenzione alla piscina

Avere una piscina nella propria abitazione, e dunque il giardino in terrazza, è sicuramente molto bello, ma ci sono alcune cose da considerare per usufruire di una vasca sempre impeccabile e curata. La manutenzione, in questo caso, è essenziale, anche perché l’acqua deve essere sempre chiara priva di tutti quei microrganismi patogeni e sostanze tossiche per la salute propria e degli altri. L’acqua deve essere disinfettata a fondo, ed è per questo che necessario attuare tutto ciò che è possibile per eliminare tutti i batteri accumulati.

Il trattamento per la manutenzione deve essere studiato in modo da tagliato, anche perché non tutte le piscine possono usufruire della stessa cura e pulizia. Infatti, è bene distinguere la manutenzione di tipo chimico e quello fisico. trattamento chimico rappresenta tutti i prodotti che vengono utilizzati per disinfettare l’acqua è la stessa piscina. Questo è soprattutto utilizzato per delle piscine molto grandi, e quelle con un volume alto. Basandosi su queste stesse caratteristiche sarà poi possibile scegliere anche il trattamento fisico, che si basa soprattutto sul gruppo di filtraggio, su altri strumenti per pulirla e gli skimmer. Per capire in che modo è possibile attuare la manutenzione della propria piscina, è giusto conoscere la capacità il volume dell’acqua della propria vasca, attuando un semplice piccolo calcolo. In primo luogo è necessario calcolare il volume in base alla forma della piscina, quindi iniziare col misurare la profondità media e poi sommare quest’ultima con la profondità massima dell’acqua e poi dividere per due.

Come avviare e pulire la piscina

Dopo aver attuato tutti questi calcoli, bisogna poi iniziare ad avviare e preparare la piscina per l’inizio della stagione estiva. Le operazioni da fare sono davvero semplici, però vanno eseguite subito dopo l’inverno, quasi in primavera. Tutto il tempo che la piscina resta senza essere utilizzata, i batteri, virus, funghi o alghe possono impossessarsi dell’acqua e moltiplicarsi all’interno della stessa vasca. In realtà, è addirittura consigliato attuare una manutenzione anche nei mesi fuori stagione, in modo tale da evitare un grande carico di manutenzione prima dell’estate. Infatti, una serie di azioni quotidiane dei trattamenti specifici potrebbero essere davvero funzionali per eliminare completamente lo sporco dalla piscina. In primo luogo bisogna attuare il trattamento di invernaggio, se questo non è stato attuato prima. Se invece è stato eseguito, allora le operazioni da seguire sono ridotte di gran lunga.

Dunque, bisogna attivare il sistema di filtraggio, che però purtroppo non è sufficiente per liberare l’acqua da tutti i batteri e microbi e i germi che si sono accumulati durante tutto il tempo è la stagione invernale. Infatti, è assolutamente importante partire bene con la pulizia delle pareti fino ad arrivare poi in fondo a tutto la piscina. In questo caso è necessario utilizzare dei prodotti specifici chimici, che devono essere applicati da mani esperte, e soprattutto di notte. Per fare ciò è sempre bene calcolare le dosi e tenere in mente tutti i consigli di sicurezza che possono essere scopati sulla confezione o su Internet. In questo caso è possibile utilizzare il cloro, regolando il valore del PH. Grazie a quest’ultimo sarà poi possibile disinfettare l’acqua fino in fondo, tenendo sempre aggiornato e monitorato il livello del cloro e del Piacca. Dopodiché bisogna poi azionare il sistema di filtraggio, che sarà utile soltanto a questo punto. Dopo aver attuato tutti questi passaggi sarà possibile attuare un avviamento con il sale. I pulitori per la piscina in questo caso sono essenziali.